Cotto d’Este: qualità estetica unita a performance tecnologica

Cotto d’Este, con il suo showroom in Piazza Castello, è ormai da anni il punto di riferimento per designer, progettisti e architetti che, accompagnati da un’attenta consulenza, si orientano tra le migliori soluzioni di prodotti per i loro progetti. Attraverso l’esposizione dell’intera gamma di pavimenti e rivestimenti si rispecchia la ricerca innovativa e tecnologica unita alla forte espressione estetica del prodotto. Di progettazione e lavorazione, di dettaglio grafico e creativo e di scelte produttive sostenibili abbiamo parlato con il team di Cotto d’Este.

Che tipo di azienda è oggi Cotto d’Este?

Cotto d’Este è senz’altro tra le firme più prestigiose nel campo della ceramica. È un’azienda contemporanea che, grazie a un forte know how, continua ad essere riferimento di impareggiabile innovazione in tecnologia, stile ed estetica. Per prima ha introdotto nel settore ceramico le lastre ultrasottili, rivoluzionando così il modo di intendere il gres porcellanato. Una spinta all’innovazione che si accompagna sempre alla ricerca della più alta espressione estetica, della cura del dettaglio, per dare vita a collezioni in grado di sfidare le mode, sinonimo di una bellezza che continua a esprimersi nel tempo.

Come funziona il processo creativo che porta alla realizzazione di una collezione del gruppo?

Il punto di partenza è sicuramente quello dell’analisi dello scenario, sia in termini di trend stilistici e funzionali. Sulla base delle informazioni raccolte in questa prima fase costruiamo il progetto creativo intorno alla collezione evolvendolo secondo le diverse tecnologie produttive di cui disponiamo. Possono così nascere collezioni a spessore 14mm, uniche nel panorama ceramico, in cui la ricerca della qualità estetica e delle lavorazioni di superficie si accompagna a performance tecnologiche di altissimo profilo, o collezioni in Kerlite e quindi a spessore sottile, da 3 mm fino a 6,5mm, lastre estremamente versatili leggere, e resistenti, progettate per il mondo dell’architettura e dell’interior design. 

Temi di attualità come la progettazione sostenibile in che modo entrano a far parte dei processi di produzione di Cotto d’Este?

Cotto d’Este ha scelto di schierarsi in difesa del pianeta e continua a farlo ogni giorno con azioni concrete, attraverso investimenti in tecnologie più evolute e scelte produttive che rispondono a logiche di ecosostenibilità. La ceramica è di per sé un prodotto sostenibile: è un materiale longevo, che può cioè durare anche 50 anni, fatto solo di acqua, argilla e fuoco. È in particolare con le lastre ultrasottili in Kerlite che Cotto d’Este – assieme a Panariagroup – ha raggiunto il più alto livello di sostenibilità possibile. Non solo sono state ridotte le materie prime, i consumi di acqua e di energia e gli impatti sui trasporti ma le già ridotte emissioni di anidride carbonica sono state completamente compensate creando così un prodotto 100% CARBON NEUTRAL, il più sostenibile al mondo nel panorama dei prodotti ceramici.

Sappiamo che l’azienda vanta e tramanda un’attenta conoscenza ed esperienza della materia prima. In che modo la tradizione e la storicità trova un’evoluzione nel corso degli anni e abbraccia la tecnologia e l’innovazione oltre il prodotto standardizzato?

L’azienda affianca da sempre a una consolidata e profonda tradizione ceramica una ricerca sostenuta da innovazione e tecnologia per offrire prodotti che possano rispondere ad ogni esigenza dell’architettura contemporanea, i cui cardini sono bellezza ed eccellenza tecnica. Come li si raggiunge? Attraverso il dettaglio grafico, lavorazioni di superficie che meglio valorizzano l’estetica del prodotto e che appagano non solo la vista ma anche il tatto, attraverso performance prestazionali che non lasciano spazio al compromesso. Ogni collezione nasce in Cotto d’Este per esprimere il meglio della conoscenza ceramica al servizio delle richieste di un target premium sempre più esigente.

Quanto conta per voi il rapporto con i professionisti e progettisti? In che modo offrite soluzioni e migliorate l’esperienza di vendita in showroom?

Bellezza ed eccellenza tecnica sono i cardini dell’architettura contemporanea. Consapevole di questo, Cotto d’Este continua a nutrire con entusiasmo e dedizione una solida vocazione architettonica che si traduce in un dialogo aperto con architetti e progettisti a cui affianchiamo l’esperienza e la competenza dei nostri tecnici. Per i professionisti mettiamo infatti a disposizione servizi specifici e spazi “strategici” in cui toccare con mano la qualità dei nostri prodotti, come la nostra sede o lo Showroom di Milano in via Quintino Sella, così da rispondere a ogni esigenza progettuale con qualità e rapidità. 

L’interesse che suscitano le creazioni di Cotto d’Este nel mondo è testimoniato da numerose e prestigiose referenze. Architetti, progettisti e designer scelgono i materiali firmati Cotto d’Este e Kerlite per i loro progetti, anche grazie alle numerose possibilità di applicazione che un gres porcellanato ad alto contenuto tecnologico è in grado di offrire: non solo pavimenti e rivestimenti nel settore residenziale ma anche applicazioni in ambito commerciale, pubblico, soluzioni per edifici ad alto risparmio energetico, pareti ventilate e cappotti e superfici ideali per il settore dell’arredo. In particolare, ai progettisti forniamo: supporto tecnico per facciate ventilate e cappotti e altre applicazioni speciali; Indicazioni sulle lavorazioni per realizzare complementi d’arredo; Indicazioni tecniche per le diverse tipologie di posa: con adesivo o a secco; Appuntamenti dedicati per i committenti; Visite presso gli studi per fornire documentazione e campionature utili ai progetti.

Quanto è importante per voi essere presenti all’interno di un contesto storico come quello di Brera? Qual è il valore aggiunto?

Brera rappresenta il centro nevralgico del Design Italiano ed è senz’altro il contesto che più si addice a Cotto d’Este perché ne rispecchia in pieno i valori: bellezza, esclusività e Made in Italy. Essere a Brera significa far parte di un distretto che nel tempo è diventato centro del Design a livello internazionale, in cui progettisti, architetti e professionisti del settore hanno da sempre trovato ispirazione, connessioni e bellezza. Non potevamo mancare ed è per questo che sin dal 2014 siamo presenti con uno showroom che ospita l’intera gamma di pavimenti e rivestimenti del brand: dalle superfici in gres porcellanato in 14 mm e 20 mm di spessore alle grandi lastre di Kerlite, il porcellanato ceramico ultrasottile.

 

Il team Cotto d'Este

Raffinatezza, qualità, eccellenza, da oltre 25 anni, Cotto d’Este produce rivestimenti e pavimenti in grès porcellanato di altissimo livello, rivolgendosi al mercato dell’alto di gamma e divenendo l’interlocutore privilegiato di architetti e progettisti che sempre più spesso, nel mondo, scelgono le sue creazioni per le loro prestigiose realizzazioni.
Exclusive surfaces, claim dell’azienda, si traduce in prodotti materici, intensi, caratterizzati da un’eccellenza produttiva, una perseverante ricerca estetica e una profonda cura per il dettaglio, in grado di conservare le caratteristiche delle lavorazioni artigianali e dei più bei materiali presenti in natura.
Cotto d’Este offre prodotti di qualità superiore che vengono proposti in una gamma, unica al mondo, composta da superfici a spessore 14 millimetri, 20 mm e da grandi lastre ultraslim in Kerlite e completata dall’esclusiva tecnologia antibatterica Protect® che garantisce igiene e protezione per ambienti sani e sicuri. La qualità e la perfezione estetica delle superfici ceramiche di Cotto d’Este si combina inoltre con le più importanti certificazioni internazionali e una garanzia esclusiva di 20 anni applicata sulla totalità dei prodotti.
Il brand, infine, si caratterizza per una continua ricerca nel campo delle innovazioni tecnologiche e per la grande attenzione nei confronti dell’ambiente che guida le attività durante tutto il ciclo produttivo.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti alla nostra newsletter

Related news    Related news    
Related news    Related news    

Ti interessano i nostri contenuti?
Iscriviti alla nostra newsletter