I “denti” di Corso Garibaldi

In quanti sanno che Corso Garibaldi ha i denti? E cosa sono?

Passeggiando per Corso Garibaldi non è difficile accorgersi dell’anomalo andamento di rientranze tra gli edifici che forma dei piccoli slarghi.
Questa conformazione viene definita dai residenti “I denti di Corso Garibaldi”.

Ma come mai questa scelta urbanistica?
Il perchè sta nei vecchi piani regolatori della città di Milano risalenti sia al 1934 che al 1953. Secondo quest’ultimi le costruzioni, che prima erano di 3/4 piani, potevano arrivare fino a 7 o addirittura 10 piani.
Il vero progetto che portò però al condizionamento dell’andamento del Corso fu quello di allargare la strada da 12 a 21 metri con l’idea di creare una via ricca di abitazioni moderne poste quindi più “indietro” rispetto alle dimore storiche.
L’idea di demolire il vecchio per costruire il nuovo però non allettò affatto gli abitanti del quartiere, che si mobilitarono per la difesa delle vecchie abitazioni popolari riuscendo a fermare i lavori e l’invasione dei nuovi condomini.

Il tutto restituisce a noi l’andamento irregolare di Corso Garibaldi composto oggi dalle vecchie case popolari e dalle nuove edificazioni.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti alla nostra newsletter

Related news    Related news    
Related news    Related news    

Ti interessano i nostri contenuti?
Iscriviti alla nostra newsletter