Il nuovo spazio milanese di Bolzan

In via Mercato 3 ha aperto da pochissimo il nuovo showroom milanese dell’azienda veneta di letti Bolzan. BolzanSpace, che durante la design week di aprile aveva ospitato la presentazione delle collezioni 2023, è stato rinnovato, grazie a un intervento radicale, con un progetto di exhibit firmato dal duo di designer Zanellato/Bortotto, da poco nominati design curator del brand – scelta strategica che rappresenta la naturale evoluzione della consolidata collaborazione tra le due realtà, che ha inaugurato un percorso design-oriented dell’azienda. 

Lo showroom accoglie all’interno di delicate ambientazioni i letti, i pouf, i tavolini e le collezioni tessili del catalogo Bolzan, e lo spazio è stato progettato in maniera tale da prevedere (e facilitare) un continuo e agile riallestimento degli arredi esposti. L’area soppalcata invece ospita la materioteca e i desk di progettazione: lo showroom è infatti un luogo pensato per trasmettere il know-how dell’azienda, la capacità manifatturiera, le ampie possibilità di personalizzazione per progetti custom, per il mondo professionale di architetti e interior designer. Letti e complementi sono infatti l’espressione dell’impegno dell’azienda nel creare arredi di qualità, fatti per durare, con materiali naturali, nobili e sostenibili, caratterizzati da lavorazioni artigianali e da collaborazioni con altre realtà manifatturiere d’eccellenza presenti nel proprio territorio. 

BolzanSpace racconta dunque i valori, l’identità e il futuro prossimo dell’azienda attraverso le scelte precise, esito della ricerca condotta da Zanellato/Bortotto sui materiali utilizzati: pareti colorate e sfumate nelle argille Matteo Brioni per un effetto materico, un soffice tappeto in filato riciclato Econyl a ricoprire tutta la pavimentazione della sala mostra, parquet di legno certificato e tinto con colori naturali applicati manualmente con l’antica tecnica della stracciatura, per l’area soppalcata.

La collaborazione tra Bolzan e Zanellato/Bortotto, iniziata nel 2017, ha da quest’anno assunto una connotazione più strutturata, che si concretizza nella supervisione complessiva della gamma prodotti, nella definizione di brief per nuovi progetti, e nella selezione di altri designer con cui creare una sinergia per lo sviluppo di nuove collezioni, oltre che nella ricerca dei materiali e in un approccio orientato al recupero dell’artigianato, basato su tecniche e abilità manuali tradizionali, attualizzate attraverso la lente della contemporaneità.

 

Did you like this article?
Subscribe to our newsletter

Related news    Related news    
Related news    Related news    

Are you interested in our content?
Subscribe to our newsletter