La Pelota di via Palermo

Quello che noi oggi conosciamo come lo spazio eventi più richiesto di Milano, che negli ultimi anni ha ospitato esposizioni di rinomati marchi internazionali come Vitra ed Hermès, nasce originariamente come Sferisterio, campo da gioco per la Palla Basca Jai Alai, da cui prende il nome.

La Pelota Jai Alai venne costruita nel 1945 ed inaugurata nel 1947 per volere dell’imprenditore milanese Del Pozzo. Un campo da gioco lungo 55 metri e largo 10, in pieno centro a Milano, al numero 10 di via Palermo.

Il gioco della palla basca consiste nello scagliare contro una parete una palla di caucciù (la pelota), elastica ma allo stesso tempo molto dura, che può raggiungere fino ai 300 chilometri orari. Insomma un gioco sicuramente divertente ma anche pericoloso!
Il pubblico viene infatti protetto da una rete mentre i giocatori devono essere obbligatoriamente muniti di un casco.
Non è un caso che questo gioco abbia causato una cinquantina di morti in tutto il mondo.

Il motore che portò la Pelota di Milano, nel 1976, ad essere un’eccellenza mondiale furono le scommesse, che avevano una puntata minima di mille lire.
Ad animare questo circolo di scommesse incideva in particolar modo la presenza dei migliori giocatori del mondo, strappati dal mercato americano.

Il 31 maggio 1997 La Pelota vide la sua fine come campo da gioco ed il suo nuovo inizio come spazio eventi, restando sempre in una forma diversa nel cuore dei milanesi.

Did you like this article?
Subscribe to our newsletter

Related news    Related news    
Related news    Related news    

Are you interested in our content?
Subscribe to our newsletter