People

Ben Sheppard

Responsabile per McKinsey dello sviluppo prodotti e delle pratiche di design nel Regno Unito

People
Bio

Con sede a Londra, Ben Sheppard è responsabile per McKinsey dello sviluppo prodotti e delle pratiche di design nel Regno Unito. Prima di unirsi a McKinsey, Ben ha progettato e costruito la fotocamera per acque profonde più economica al mondo, consentendo di catturare immagini di nuove specie marine a diversi chilometri sotto la superficie del mare.
Ben ha una grande esperienza nel supportare ed accompagnare i clienti ottimizzando i loro prodotti e servizi, sia per migliorarne i ricavi che per ridurre i costi di produzione. Ha lavorato con oltre trenta aziende leader mondiali negli ambiti più disparati (dai motori a reazione alle auto sportive, dagli inalatori per l’asma alle macchine da caffè). Ben Sheppard ha una profonda esperienza nello sviluppo di programmi di trasformazione globale, che vertono sulla formazione alla leadership, il project management e il portfolio planning.
Ben ha fondato a Londra il laboratorio McKinsey Design-to-Value. Tiene regolarmente seminari sull’innovazione e il design-to-value presso l’University College London. In qualità di leader nella ricerca di McKinsey sul valore commerciale del design, parla regolarmente dell’argomento in occasione di conferenze in tutto il mondo.

Interview

Quali sono i traguardi della ricerca “Business Value of Design”?
Negli ultimi cinque anni un numero sempre crescente di esponenti e dirigenti aziendali si sono rivolti a McKinsey & Company per consulenze inerenti al mondo del design.
La richiesta principale riguarda le possibili azioni di design che si possono intraprendere per realizzare prodotti e servizi concorrenziali, al fine di favorire una crescita, ma soprattutto la soddisfazione del cliente. Abbiamo quindi deciso di intraprendere la ricerca “ Business Value of Design” per intervenire, a livello globale, su due aspetti: poter quantificare i benefici economici associati alle buone pratiche della progettazione; saper analizzare nel dettaglio quali sono le singole azioni progettuali che i leader aziendali possono intraprendere per migliorare le proprie performance.
L’ampia ricerca – frutto dell’analisi delle prestazioni di 300 aziende in un periodo di cinque anni – quantifica i benefici di una leadership in design sistematica, di un talento trasversale, di una costante iterazione e di un’attenzione all’esperienza dell’utente.
Ci auguriamo che i risultati forniscano un quadro che consenta ai business leader e ai responsabili della progettazione di lavorare insieme per prendere decisioni obiettive su dove concentrare gli investimenti all’interno della propria organizzazione e su come strutturare i passi per migliorare le prestazioni.

Quale sarà il ruolo del designer nelle aziende del futuro?
Uno dei risultati chiave del nostro studio è stato che, per garantire una progettazione ottimale, i team di progettazione devono lavorare in modo trasversale e sinergico all’interno della propria organizzazione, e non individualisticamente, come spesso accade.
Alla base della progettazione deve esserci la piena comprensione delle esigenze dei clienti e quindi la creazione di un prodotto o di un servizio che risponda a tali bisogni. Questa visione focalizzata sull’utente finale dovrebbe essere una metodologia condivisa all’interno di un’organizzazione. Qui il ruolo del progettista è di fondamentale importanza per la buona riuscita del progetto.
Crediamo che il futuro dei designer come “consulenti” per le strategie aziendali sia decisamente luminoso. La capacità di un designer di talento di comprendere il contesto aziendale in cui opera e di conforntarsi con le controparti, dal marketing e all’ingegneria, sarà estremamente influente e crescerà sempre più.

Come mai hai deciso di mostrare I risultati al Fuorisalone?
Il Fuorisalone è uno dei più importanti e interessanti eventi di design a livello mondiale. La Milano Design Week raccoglie, per una settimana intera e in un’unica città molti dei più importanti leader aziendali e designer: abbiamo ritenuto fosse il momento ed il luogo più adatto per dimostrare come il design possa ricoprire un ruolo tangibile e concreto per impattare sulla crescita aziendale, sia per le aziende veterane che per quelle più giovani.