Le anticipazioni della Brera Design Week al Fuorisalone 2024

Svelate le principali novità dal distretto più importante della Milano Design Week alla sua quindicesima edizione.

Con una previsione di oltre 260 eventi e 193 showroom permanenti, il Brera Design District presenterà un ricco calendario tra mostre, installazioni, collettive e novità di prodotto, puntando a riconfermarsi come il principale distretto di promozione del design su scala internazionale.

In occasione del Fuorisalone 2024 la Brera Design Week giunge alla sua quindicesima edizione sposando il tema “Materia Natura” proposto da Fuorisalone, e si impegna a promuovere una riflessione sulle sfide del contemporaneo, incoraggiando una cultura del progetto consapevole dando spazio a pratiche capaci di generare azioni di cambiamento.

Forte dei risultati ottenuti nell’ultima edizione, il Brera Design District conta di superarsi anche nel 2024, con una previsione totale di oltre 260 eventi presenti sul territorio, considerati anche i 193 showroom permanenti, che comprendono 15 nuove aperture a partire da maggio 2023. Questi dati confermano la posizione di Brera in qualità di distretto più rilevante e importante a livello internazionale per il mondo del design, non solo in occasione della sua Design Week. Un territorio che diventa brand unico nel suo genere, con una densità e una qualità che lo pone come punto di riferimento grazie alla sua offerta commerciale e alla sua identità, in un mix di tradizione, lifestyle, cultura, arte, enogastronomia e hotellerie, in dialogo con professionisti e aziende presenti sul territorio, ma anche con investitori, sponsor ed espositori temporanei.

Al Fuorisalone 2024, il Brera Design District si presenterà – oltre che attraverso una piattaforma di servizi e strumenti completamente rinnovata – attraverso una nuova immagine illustrata, affidata quest’anno a Studio Ianus, realtà che nasce dall’incontro di due visioni, l’illustrazione e l’animazione, sapientemente utilizzate per raccontare il distretto.

Questa collaborazione inaugura un nuovo linguaggio per il distretto, che anticipa un’altra grande novità: il Brera Mag, pubblicazione in free press a cura dell’editore Gianluca Martinelli con Studiolabo, che sarà distribuita dall’estate del 2024 e che parlerà interamente di Brera, del suo territorio e delle sue peculiarità sempre esclusive. Con una tiratura di 15.000 copie e una periodicità semestrale distribuita in circa 400 luoghi strategici di Milano (hotel, attività commerciali, punti di interesse culturali e artistici), sarà uno strumento da collezionare per orientarsi nel distretto tutto l’anno.


Highlights eventi

Porsche – “The pattern of Dreams”

Porsche | TAOD Milan | Numen For Use

Porsche tornerà a Palazzo Clerici con “The Pattern of Dreams”, 5a edizione della serie itinerante di arte e design “The Art of Dreams” della casa automobilistica – un’iniziativa globale capace di collegare il pubblico con comunità creative, attraverso la commissione di opere d’arte ispirate al tema dei sogni. Dal suo lancio a Parigi nel 2021 presso il museo Palais Galliera, “The Art of Dreams” ha fatto tappa nelle principali piattaforme d’arte, tra cui la Singapore Art Week, la Milano Design Week e Art Basel Miami Beach. Per la Milano Design Week 2024, “The Art of Dreams” celebrerà il motivo, il ritmo, la simmetria e la ripetizione, presentando in anteprima “Lines of Flight”, del collettivo di design Numen/For Use – una monumentale opera d’arte interattiva ispirata all’iconico motivo pepita proposto per la prima volta nella 356C, 911 Porsche. “Lines of Flight” rimanda all’atto di fuggire, fluire, partire e dissolversi in lontananza. La struttura dell’opera d’arte è un sistema di leggere cellule di metallo su cui è tesa o dispiegata fluidamente una sorta di pelle sotto forma di reticolo trasparente, che richiama una colonia di ali vibranti. La rete sospesa si sottrae a qualsiasi sistema di controllo, confinamento o cattura. Come un “paesaggio fluttuante”, l’installazione invita i visitatori a salirci e a esplorare questa scultura sociale immersiva come “un’amaca sociale” e un luogo di fuga, transizione, fantasia e libertà. Altre esplorazioni artistiche del motivo saranno presentate a “The Art of Dreams”, tra cui una serie di ipnotici spettacoli di danza che daranno vita alle opere d’arte.

Valcucine – “Architectural Scenarios”

Valcucine | Key Visual “Architectural Scenarios”

Valcucine, brand di riferimento per i migliori architetti italiani e internazionali, presenterà nel suo showroom in Corso Garibaldi, “Architectural Scenarios”: la mostra collettiva che esalta la versatilità e l’integrazione con l’architettura del proprio programma di cucine grazie all’interpretazione progettuale di tre rinomati studi internazionali di architettura e design d’interni: come ARRCC, i29 e Neri&Hu. Ogni progetto rappresenta un dialogo tra le cucine di Valcucine e diverse estetiche architettoniche: l’approccio olistico e personalizzato di i29, l’eclettismo artistico di ARRCC e l’esplorazione della dualità tra tradizione e modernità di Neri&Hu offrono una panoramica completa delle possibilità offerte dai prodotti Valcucine. Questa esposizione non è solo una presentazione di prodotti, ma un’esperienza immersiva che unisce estetica, funzionalità, sostenibilità e innovazione tecnologica. Inoltre, la mostra riflette l’impegno di Valcucine verso la sostenibilità e il rispetto ambientale, aspetti fondamentali della filosofia aziendale. L’evento trasforma lo spazio retail in un luogo di ispirazione e coinvolgimento, promuovendo una nuova visione del rapporto tra design, architettura e esperienza del consumatore.

glo for art × Emiliano Ponzi

glo | Emiliano Ponzi ©Piero Gemelli

Torna anche glo che, in continuità con il 2023, aggiunge un’ulteriore tappa all’ampio progetto artistico itinerante “glo for art” con un’installazione immersiva firmata da Emiliano Ponzi, tra i più rinomati illustratori del panorama nazionale ed internazionale. Un nuovo emozionante progetto artistico, un’opera unica e site specific, dove l’artista rappresenterà la natura innovativa, inclusiva e avanguardista del brand attraverso un’esperienza con forte carica tecnologica e interattiva. Lo spazio espositivo, interamente ideato e disegnato dall’artista, si trasformerà in una grande installazione pronta ad inondare Milano con uno spirito di positività. Una vera e propria esplosione di colori, che faranno da contorno ad un grande portale e che circonderanno il visitatore, invitandolo a percorrere un tunnel vibrante di forme e cromie, al termine del quale sarà visibile una grande opera artistica dal forte impatto visivo. L’installazione vivrà all’interno di uno dei luoghi più visibili, conosciuti e visitati del Fuorisalone, l’Hub Gattinoni, in Via Statuto, nel cuore di Brera, che si trasformerà nel glo Hub per un’intera settimana.

Grand Seiko – “Materia in Movimento” a Casa Brera

©Grand Seiko

Riconfermata anche la presenza di Grand Seiko con l’installazione “Materia in Movimento” a Casa Brera, che esplorerà l’equilibrio tra uomo e natura in piena sinergia con il tema “Materia Natura”. Casa Brera sarà trasformata, attraverso un percorso sensoriale e immersivo, in una foresta di betulle, invitando i visitatori a sperimentare il forest bathing e riflettere sulla connessione tra l’uomo e l’ambiente. Successivamente, i visitatori entreranno in una “foresta urbana” rappresentata da ledwall verticali che simboleggiano la coesistenza di uomo e natura. Sarà possibile infine ammirare l’orologio Kodo Constant-force Tourbillon di Grand Seiko. Il progetto mira a stimolare una riflessione sull’equilibrio tra uomo e natura, riflettendo la filosofia di Grand Seiko: The Nature of Time.

Signature Kitchen Suite – Nuovi prodotti e collaborazioni inedite

©Signature Kitchen Suite

Nel suo scenografico showroom di Piazza Cavour, Signature Kitchen Suite inviterà ad apprezzare il valore della precisione, elemento distintivo dei suoi elettrodomestici da incasso dalla forte valenza tecnologica. Lungo il percorso espositivo, i visitatori scopriranno come la precisione sia un’arte, attraverso esperienze coinvolgenti, degustazioni inaspettate, novità prodotto e inedite collaborazioni con il mondo del design.

Fenix® presenta Design Duo Double Feature

© FENIX® SCENARIO Milano

FENIX® – insieme ai brand di Broadview Holding: Arpa®, Formica® e Homapal® – presenterà Design Duo Double Feature, curato da Federica Sala negli spazi di FENIX Scenario in Foro Buonaparte. Il progetto investiga le potenzialità della materia e delle superfici partendo dal concetto del doppio. CARA \ DAVIDE, DWA Design Studio, Martinelli Venezia, Næssi Studio, mist-o e Zanellato/Bortotto daranno vita a elementi di arredo che esplorano nuove poliedriche funzioni in un allestimento firmato dal design duo Studioboom.

Pro Helvetia e Presenza Svizzera presentano House of Switzerland

© House of Switzerland

Nella mostra collettiva House of Switzerland che riunisce designer, studi, università, marchi e gallerie dai quattro angoli della Svizzera, la Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia e Presenza Svizzera punteranno i riflettori su un gruppo di talenti legati al Paese e al mondo del design contemporaneo. Alimentati da speranza e ottimismo, attraverso temi come la circolarità, il benessere e il legame con la natura, i progetti offriranno un’interpretazione unica della gioia sprigionata dall’ingegno e l’innovazione.

Schumacher inaugura il primo showroom in Brera

© Schumacher

Schumacher, casa di decorazione internazionale americana nel settore dei tessuti e delle carte da parati di lusso, dopo l’apertura della società italiana a gennaio scorso, coglie il Fuorisalone di quest’anno per inaugurare il suo primo showroom in Brera con l’evento “The Home of Joy Comes to Italy”. Con quasi 135 anni di storia e 14000 referenze in collezione, il team italiano sarà al servizio di progetti pubblici e privati.

Corriere della Sera – “Città Miniera” by Mario Cucinella Architects

Città Miniera © Visual by MCA Visual

Corriere della Sera riaprirà le porte di Solferino 28 al pubblico con una straordinaria installazione ideata dallo studio Mario Cucinella Architects dal titolo Città Miniera: «Design, Dismantle, Disseminate». Una passeggiata all’interno dello storico cortile consentirà di scoprire una “nuova” città progettata e costruita con casse della frutta in legno che, dopo aver dato vita a uno spazio urbano inedito, saranno smontate per tornare alla loro funzione originale. In un circolo virtuoso. “La Città Miniera racconta la città come una possibile riserva del futuro. Secondo questa idea, possiamo immaginare lo spazio urbano come un ecosistema, che decostruendosi si trasforma a partire dalla sua stessa materia come avviene in natura. Un’idea di circolarità declinata all’architettura in cui il processo creativo diventa centrale”. (Mario Cucinella).

Mutina presenta un nuovo solo show di Ronan Bouroullec

© Mutina

Mutina presenterà un solo show di Ronan Bouroullec. Mutina raddoppia la sua presenza celebrando il mondo di Ronan Bouroullec negli spazi di Casa Mutina Milano, in via Cernaia 1A, e nell’adiacente Spazio Cernaia. Nelle location verranno presentate due nuove collezioni di rivestimenti, una da interno e una da esterno, insieme a nuove Editions, oggetti in ceramica in edizione limitata, che entreranno a far parte del catalogo Mutina da aprile 2024.

laCividina presenta “Human Made”

© laCividina

laCividina presenterà “Human Made” nello showroom di via Manzoni 41, all’interno degli scenografici spazi di Palazzo Borromeo D’Adda, con un allestimento realizzato dallo Studio Salaris: una riflessione, tra suggestioni e ispirazioni, sull’importanza del lavoro e della creatività dell’essere umano. Forme “fatte dall’uomo” che dialogano con il mondo del design: da qui, il fascino per l’elemento archetipo della colonna, manufatto realizzato dall’uomo all’interno di un contesto naturale, e richiamo alla storia e al territorio de laCividina, che prende il nome da un’antica strada romana che attraversava il territorio friulano. Un collegamento concettuale anche con il macro tema del FuoriSalone “Materia Natura”: gli imbottiti sono la Materia essenziale della produzione laCividina, che si distingue e caratterizza per purezza estetica, qualità dei materiali e perfezione nelle lavorazioni. Il tessuto di Kvadrat si ispira nel pattern e nei colori alla Natura ed è realizzato con tecniche volte a ridurre al minimo l’impatto ambientale.

Chiquita × Romero Britto – La casa di Chiquita

© Chiquita | Romero Britto

In occasione della global campaign “Pop by Nature”, Chiquita porterà a Milano l’artista internazionale Romero Britto. L’arte dell’esponente del NeoPop e fondatore dell’Happy Art Movement sarà protagonista assoluta della Chiquita House. La “casa di Chiquita” sarà spazio immersivo, interattivo e colorato che esalterà la natura pop della banana più famosa del mondo, coinvolgendo il pubblico della Milano Design Week, e l’intera comunità cittadina, in un’esperienza unica e coinvolgente. Appuntamento presso Cambi Casa d’Aste in Via San Marco.


Le iniziative culturali

Stark presenta “Transitions” al Castello Sforzesco

© Stark | Transitions

Tra le iniziative culturali, da segnalare Stark con l’installazione “Transitions” presso la Sala dei Pilastri del Castello Sforzesco. A partire dal concetto di materia, caratterizzata da reticoli e strutture in cui la presenza dell’acqua definisce le morfologie e le configurazioni attraverso vie sinuose e forme inaspettate, l’installazione inviterà a un’esplorazione multisensoriale negli stati in cui la materia stessa si manifesta. Per la prima volta, scendere nella Sala dei Pilastri del Castello Sforzesco, sarà come entrare all’interno di una materia in transizione, grazie ai segni che l’acqua genera con e dentro di essa. L’acqua, emblema della vitalità della materia, sarà raccontata attraverso un’esperienza che lascia spazio allo stupore, dove le transizioni tra i vari stati avvengono grazie ad una luce sia materica che evanescente. La collaborazione di Stark con il team creativo composto da Alice Buroni, Gloria Lisi e Alex Buroni, porta a una rappresentazione sensoriale e interattiva sotto forma di un percorso percettivo, in cui un inaspettato trompe-l’oeil riflette materia e essere umano come parte della medesima natura.

© ADI Design Museum

All’ADI Design Museum, accanto all’esposizione della collezione permanente del premio Compasso d’Oro, andranno in scena mostre, eventi ed installazioni tra cui: ORIGIN of SIMPLICITY – 20 Visions of Japanese Design, una lettura inedita del design giapponese con 150 opere, curata da Rossella Menegazzo, con progetto grafico e allestimento di Kenya Hara; Feeling Good – Caimi, Design per il futuro, una mostra sul riformismo progettuale a cura di Aldo Colonetti, Valentina Fisichella, progetto di allestimento di Matteo Vercelloni, progetto multimediale di Ex Anima; Ottchil Design – OD / KOREA 옷칠디자인, mostra sul design coreano organizzata da DBEW | Design Beyond East and West; L’attimo prima – Edra, mostra di oggetti di Francesco Binfaré, a cura di Silvana Annicchiarico.

© Oasi dell’Inclusione

In Piazza della Chiesa di Santa Maria Incoronata troveremo l’Oasi dell’inclusione di Diwergo pensate per celebrare la diversità umana: 5 sedute di diversa foggia e natura e 5 aforismi di Antonio Giuseppe Malafarina incarneranno il tema dell’inclusione e del Design for All, in uno spazio pensato per essere sicuro ed accessibile a tutti. Le oasi saranno configurabili in diverse modalità, singole o messe in dialogo tra loro, a seconda del contesto di utilizzo. Gli aforismi sospesi agli schienali delle sedute, useranno una tipografia adatta a soggetti dislessici e ipovedenti. I piani fungeranno da basi di appoggio e supporto durante la seduta, per appoggiare borse ed oggetti, piuttosto che per sorseggiare un drink.


Main sponsor dell’edizione

Porsche, storico brand automobilistico tedesco si ripresenta per la seconda volta alla Milano Design Week con l’opera “The Pattern of Dreams”, 5a edizione della serie itinerante di arte e design “The Art of Dreams”, un’iniziativa globale capace di collegare il pubblico con comunità creative, attraverso la commissione di opere d’arte ispirate al tema dei sogni.

Valcucine, azienda di riferimento per gli architetti in tutto il mondo per le cucine dell’alto di gamma, da oltre quarant’anni si distingue nel settore mettendo in primo piano benessere, innovazione, sostenibilità e durata senza tempo.

Grand Seiko si conferma Official Timekeeper della kermesse: un sodalizio iniziato nel 2023 e che continuerà fino al 2025 come parte di una strategia di comunicazione che mira a trasmettere al grande pubblico internazionale che partecipa alla manifestazione, i valori del Brand e il suo stretto legame con il mondo del design.

Per approfondire tutte le altre presenze già confermate nel Brera Design District, i new opening e le grandi firme del design, scarica la cartella stampa completa cliccando qui.

Did you like this article?
Subscribe to our newsletter

Related news    Related news    
Related news    Related news    

Are you interested in our content?
Subscribe to our newsletter